Parla come mangi! Espressioni italiane con il cibo

Ciao!

Nell’episodio 8 del podcast di Italiano con Amore vi parlo delle espressioni idiomatiche legate alla cucina italiana

Eh sì, perché la cucina è piena di espressioni linguistiche che noi italiani usiamo in diverse situazioni, e che ci mostrano proprio quanto lingua, cultura e cucina siano molto legate.

 

Pronti? E allora, facciamo finta di essere in una cucina italiana e portiamo la lingua con noi!

 

Per ascoltare l’episodio:

 

E queste sono le espressioni:

 

1. Buono come il pane

Si dice di persona molto mite, leale, generosa. Usiamo la caratteristica della “bontà” del pane proprio per descrivere chi è particolarmente generoso, incapace di fare del male.

 

2. Sei come il prezzemolo!

Lo diciamo quando incontriamo ripetutamente una persona, in luoghi ed occasioni diverse. Questo modo di dire deriva dall’uso culinario del prezzemolo, un’erba aromatica molto presente in cucina nella preparazione di piatti diversi.

Possiamo usare questa espressione anche per descrivere una persona che ha sempre un’opinione su tutto e che si intromette in varie situazioni (anche quando non è richiesto!).

 

Il prezzemolo

 

3. Essere alla frutta

Possiamo dire “sono alla frutta” quando siamo arrivati alla fine di un lavoro, di un’attività, e siamo molto stanchi. Normalmente, la frutta si mangia alla fine di un pasto*: così usiamo l’espressione “essere alla frutta” per descrivere il nostro stato d’animo quando abbiamo usato tutte le nostre energie in una situazione particolarmente faticosa.

*Pasto: refeição

4. Essere una testa di rapa!

Una persona ha “una testa di rapa” se ha la testa dura e non cambia mai idea. Questa espressione si usa per descrivere qualcuno un po’ ottuso, non proprio brillante 🙂

 

5. La ciliegina sulla torta

La ciliegina sulla torta è quella cosa che completa un’opera, una situazione. Immaginiamo ad esempio di visitare in vacanza un posto particolarmente e naturalmente bello: se poi spunta anche il sole allora quella è la “ciliegina sulla torta!”

La ciliegina

6. Parla come mangi!

Diciamo “Parla come mangi” ad una persona che sta parlando in modo troppo complicato senza motivo. Con questa espressione stiamo chiedendo a qualcuno di parlare in modo semplice e chiaro, senza inutili parole difficili.

 

PRATICA L’ITALIANO NEI COMMENTI!

 

Esercizio: unisci le lettere delle seguenti situazioni ai numeri delle espressioni idiomatiche in basso

a. Stai parlando con una persona particolarmente insistente e orgogliosa, che chiaramente non vuole capire le tue ragioni. Cosa le dici?

b. Sono due giorni che incontri un amico in tutti i posti che frequenti, senza avergli dato un appuntamento. Cosa puoi dirgli?

c. Hai appena terminato un progetto importante, hai lavorato per due settimane e ora sei stanchissimo. Cosa potresti dire?

  1. “Sei come il prezzemolo!”
  2. “Sono alla frutta!”
  3. “Ma lo sai che sei proprio una testa di rapa?”

 

 

CIAO!
Iscriviti alla newsletter

Ricevi gratis materiali esclusivi per migliorare l'italiano!

Invalid email address
You can unsubscribe anytime.
7 Responses
    1. eleonora

      Esatto Cesar, nell’esercizio trovi queste tre opzioni: 1. Sei come il prezzemolo!; 2. Sono alla frutta!; 3. Ma lo sai che sei proprio una testa di rapa?

      Quella corretta è proprio “Ma lo sai che sei proprio una testa di rapa?”

  1. Javier Rodríguez

    a. Stai parlando con una persona particolarmente insistente e orgogliosa, che chiaramente non vuole capire le tue ragioni. Cosa le dici?

    r) 3.“Ma lo sai che sei proprio una testa di rapa?”

    b. Sono due giorni che incontri un amico in tutti i posti che frequenti, senza avergli dato un appuntamento. Cosa puoi dirgli?

    r) 1. “Sei come il prezzemolo!”

    c. Hai appena terminato un progetto importante, hai lavorato per due settimane e ora sei stanchissimo. Cosa potresti dire?

    r) 2. “Sono alla frutta!”

  2. Ciao Eleonora, mi piace tantissimo il tuo blog, ti saluto dal Venezuela. Per rispondere alla domanda di Stefania, conosco un detto italiano “non avere sale in zucca, e significa non avere intelligenza, essere senza materia grigia. Al contrario “avere sale in zucca” significa il contrario, avere un ragionamento accurato, essere intelligente. Mi piacerebbe moltissimo sapere l’origine di questo detto. Bacini

    1. eleonora

      Ciao Melba e saluti a te! Bellissimo esempio e grazie del consiglio, ora vado a cercare l’origine di questo detto per un prossimo episodio. I modi di dire sono sempre delle ottime occasioni per conoscere meglio storia e cultura!

Leave a Reply to eleonora Cancel Reply